come scelgo il tappetino da yoga

Il tappetino da yoga personale è l’unico vero strumento che serve per praticare. Ecco qui alcuni suggerimenti per scegliere il proprio Mat.
Dopo un’infinità di richieste, in questa mail trovate il link ai siti di riferimento per la scelta del tappetino e una piccola descrizione aggiunta da me in base alle caratteristiche e all’esperienza.
Ovviamente non ho provato tutti i tappetini in commercio nel mondo, ma prima di scegliere il vostro “mat”  tenete presente che per la pratica dell’Ashtanga occorrono un grip ed una tenuta specifici, questi link vi portano a questo genere di tappetini.

Reyoga

Tappetino Re Yoga Ecologico con molto grip. Lo trovate in diversi colori.
ELEMENT GROW spesso 4 mm oppure ELEMENT STEADY spesso 6 mmper una maggiore stabilità.
Entrambi adatti a chi inizia e ha sempre la sensazione che le mani gli scivolino via.

Sul sito di REYOGA abbiamo anche uno sconto 10% utilizzando il codice: 10VANIA

Manduka

Un classicone, il Manduka Pro Lite è uno di quei tappetini indistruttibili, dal discutibile impatto ambientale, disponibile in tantissimi colori con un ottimo rapporto densità peso. Per il far si che “grippi”, prima di utilizzarlo è necessario fargli un trattamento con acqua e sale, ma non sempre da ottimi risultati  (nel loro sito trovate le istruzioni).

Lululemon

Un altro tappetino resistete è quello di Lululemon modello the reversible. Anche questo lo trovate in diversi colori. Il grip non è altissimo ma buono, l’impatto ambientale discutibile.

In ogni sito trovate diversi colori e dimensioni dello stesso modello.
Trovate anche modelli differenti ma fate riferimento ai link che vi ho mandato, ricordatevi: cambiando il modello cambia tutto!

Tappetini di cotone 

Per quanto riguarda i tappetini di cotone, più adatti a chi pratica da tempo, questi i suggerimenti:

Tappetino di cotone indiano Reyoga del quale assicuro la provenienza perchè il contatto con il fornitore è stato dato da me. Disponibile in diversi colori.
Unico difetto, essendo 100% cotone naturale, non va lavato troppo spesso se no si rimpicciolisce in fretta. Per il resto è il vero must per chi pratica Ashtanga direttamente da Mysore.

Tappetino in fibra naturale di bambù, sempre di Reyoga,  molto più pratico e leggero rispetto a quello in cotone.

Vi segnalo come prodotto simile quello di Manduka, non ha assolutamente lo stesso grip di quello di Reyoga, ma è disponibile in più colori e fantasie.

Queste non sono le uniche marche di tappetini in commercio, ma  quelle che conosco meglio. Anche decathlon ha riproposto dei tappetini nuovi ma non mi sento di suggerirli.

Spero questo articolo vi sia stato d’aiuto.
Vania