Domande

In questa pagina trovate le domande alle quali più frequentemente mi capita di rispondere. Alcune risposte aiuteranno a chiarire dei dubbi, altre forse vi faranno venire voglia di scoprire di più.

Quali sono le caratteristi dell’Ashtanga Yoga? Per cosa si differenzia dagli altri stili?

L’ashtanga Yoga è una pratica dinamica nella quale gli asana, posture, si susseguono in maniera fluida e cadenziata. La fluidità è data dal coordinamento tra il respiro e il movimento.
A differenza di altri stile di yoga più statici, per eccellenza l’hatha yoga tradizionale o l’Iyengar yoga, non si mantengono le posture a lungo ma ci si muove secondo una stabilità sequenza di movimenti

Come è strutturata una classe?

La classe si sviluppa iniziando dai saluti al sole, passando per le posture in piedi per poi proseguire con le posture a terra, posture di chiusura e infine un adeguato rilassamento.
La pratica si sviluppa passo-passo assieme allo studente, rispettandone limiti e potenzialità.

Quando è meglio praticare lo Yoga?

Sicuramente il mattino è il momento ideale per praticare yoga. In particolare, essendo l’Ashtanga yoga uno stile energizzante, si suggerisce di praticarlo al mattino in modo da proseguire la giornata godendo dei benefici dello yoga.

Quante volte devo praticare durante la settimana?

Io dico sempre che una volta alla settimana è giusto un assaggio, due volte alla settimana ci danno la possibilità di iniziare a comprendere ed integrare la pratica. Con il tempo la pratica dell’Ashtanga Yoga dovrebbe avere una frequenza di 6 giorni alla settimana esclusi i giorni di luna. Non lasciarti spaventare da questo. Anzi, ricordati che un po’ di pratica è sempre meglio che niente pratica.

Le vostre classi di yoga sono miste o solo femminili?

Tutte le nostre lezioni di yoga sono miste, non facciamo distinzioni: uomini e donne di ogni età praticano assieme quotidianamente.

Posso fare yoga se ho particolari problemi fisici?

Valutando le indicazioni dello specialista che ti segue e confrontandosi con l’insegnante la risposta nella maggior parte dei casi è si. Occorre valutare assieme quali siano le problematiche e mantenere un vivo e costante scambio tra allievo ed insegnante. Lo yoga non è solo fatto di posture, ci sono altri aspetti molto importanti che posso essere studiati e sviluppati, come ad esempio la respirazione, per rinforzare il nostro sistema e portare pace nella mente.

Posso fare Yoga in gravidanza?

Se non hai mai fatto yoga prima, in questa fase della vita non è consigliato iniziare dall’Ashtanga Yoga. Il suggerimento è quello di affidarsi a maestri che insegnano nello specifico yoga in gravidanza.
Se già pratichi ashtanga avvisa quanto prima l’insegnante in caso di gravidanza, in questo modo potremo valutare assieme come trasformare la pratica durante la gravidanza, quando interromperla e quando riprenderla.

Posso fare yoga nei giorni di ciclo mestruale?

A chi ha una pratica quotidiana, o quasi, viene chiesto di astenersi dalla pratica i primi 3 giorni di ciclo per poi riprendere, evitando le posture invertite, fino al termine del ciclo.
In ogni caso la parola chiave è “rispetto”, ogni donna è diversa, ogni corpo è diverso, ogni ciclo è diverso. Imparare ad ascoltarsi e rispettarsi è fondamentale per vivere un rapporto corpo-mente-spirito sempre più sano.

Cosa devo fare prima di una lezione di yoga?

Ricordati che si pratica a stomaco vuoto, o aspetta almeno 3/4 ore dopo il pasto. Svuotare l’intestino e la vescica ti permetterà di praticare più facilmente;
Idratare il proprio corpo prima e dopo la pratica; è assolutamente sconsigliato bere acqua durante la pratica.

Come mi devo vestire per praticare? Cosa devo portare?

L’abbigliamento suggerito è elastico e confortevole. Indumenti ingombranti e calze sono sconsigliati; l’igiene personale è una parte integrante della nostra pratica. Ti chiediamo di tenere pulito il tappetino e utilizzare indumenti e asciugamani freschi ad ogni classe.
E’ sconsigliato l’uso di gioielli, orologi, profumi, creme o oli. Ci piace praticare “al naturale”.
Il materassino è l’unico vero strumento che vi serve per praticare. Si consiglia sempre di averne uno personale. Per le lezioni di prova e per le vostre prime lezioni la yoga shala ha disposizione diversi materassini.

Si suda durante la lezione?

Quando si inizia a praticare si può sudare molto più del solito. Non avere paura di sudare. E’ parte del processo di pulizia e purificazione. Per questo ti chiediamo di portare un asciugamano che verrà utilizzato dall’insegnante per gli aggiustamenti.

Quali classi di yoga offrite oltre all’Ashtanga Yoga?

Nella nostra yoga shala viene insegnato solo il metodo dell’Ashtanga Yoga. La nostra idea è quella di approfondire uno stile di pratica e trasmetterlo nel modo più tradizionale possibile. Non esiste uno stile di yoga migliore o peggiore, esiste quello che risuona maggiormente con noi. Trovato il “nostro” stile, crediamo che studiare l’ashtanga in maniera profonda ci dia la possibilità di insegnarlo al meglio.

Non stiamo puntando alla perfezione fisica, quindi non scoraggiatevi se vi sentite stanchi o in difficoltà. Cercate di non giudicarvi e di osservare i movimenti della mente. Con il tempo i pensieri si calmeranno e vi ritroverete più sorridenti durante la pratica

Ci sono altre cose che vorresti sapere?